Consigli makeup: scopri il rossetto perfetto per te

0
2094

L'Oreal'sKateWinsletLancome

Sei mora, bionda o rossa?

Scegli il rossetto più adatto a te

Dovendo pensare a quale sia il simbolo della sensualità e della femminilità per eccellenza, di certo tutti sceglierebbero il rossetto.

Un bacio stampato con il rossetto è simbolo di seduzione, di affetto e di amore; le labbra dipinte sono un’arma di seduzione fondamentale per le donne di tutto il mondo sin dall’antichità, quando si tingevano le labbra di un rosso purpureo ricavato dai molluschi.

Scegliere la tonalità giusta del rossetto è molto importante per valorizzare il nostro viso, ma non è sempre facile: alcune di noi si illuminano con un rosso pompeiano mentre ad altre sta meglio un discreto rosa pesca.

Ma come fare per capire quale tonalità è la più adatta alle nostre labbra?

Ecco una rapida guida

per scegliere sempre il colore perfetto

senza cadute di stile.

Innanzitutto partiamo dal principio che la scelta del colore del rossetto dipende dal tono della carnagione e dal colore dei capelli: alle chiare stanno bene i colori freddi, mentre alle scure quelli caldi, a parte il rosso che sta bene proprio a tutte.

Quanto ai capelli, vale la semplice regola che più sono scuri e più si può osare con i toni scuri del rossetto: marrone, prugna e rosso, dal tono vino al bordeaux, stanno meglio alle brune, mentre i toni rosati e pescati sono ideali per le bionde.

Attenzione agli aranciati, molto difficili da portare, necessitano rigorosamente un viso molto abbronzato.

HAI LA BOCCA PICCOLA? Scegli toni molto chiari e nude per farle sembrare più grandi. Assolutamente vietato quindi il rossetto scuro se vuoi evitare di farle diventare ancora più piccine. Chiaramente la stessa regola non vale per le donne dalle labbra regolari e carnose, alle quali è concesso optare per tonalità scure.

AMI IL ROSSO? Scegli le texture lucide (glossy), illumineranno il tuo viso e saranno più facili da portare.

Fissate le regole generali, vediamo nel dettaglio il rossetto che fa per noi.

Carnagione scura:  Se capelli e incarnato sono scuri, dovremo evitare i toni troppo rosati o i rossetti “nude look”. I toni troppo chiari su una pelle scura, infatti, tendono a rimpicciolire le labbra e a dare un’aspetto spento a tutto il viso. Indicatissimi invece i toni caldi e scuri dal prugna al violetto, fino al color cioccolato.

Se invece ci prepariamo a una serata speciale, potremo osare con un rosso acceso o un rosso rubino, abbinando sempre un gloss per rifinire l’opera.

c600x619

SEI BIONDA? TINGITI DI ROSA e FRAGOLA. Per le bionde con la pelle chiara va bene il rosa, il rosso fragola, il malva e il color cappuccino. Le bionde con la pelle più scura, vengono invece illuminate dalle tinte corallo, pesca e albicocca, fino ai toni più scuri del bronzo, del marrone e del terracotta. Le tonalità tenui del rosa con sfumature beige o marrone illumineranno le donne con i capelli dorati, mentre il biondo platino si sposa a un rosso intenso stile Marilyn Monroe.

Fotor0728232112

 

SEI ROSSA? I TONI CALDI E NEUTRI FANNO PER TE. Le rosse stanno bene con rossetti dai colori caldi come terracotta, marrone, bronzo, cannella e pesca, oltre chiaramente al nude. L’ideale per le rosse è comunque la naturalezza, per lasciar protagonista il vivace colore della chioma.

Fotor0728232441

 

pale

Carnagione media: Se il nostro incarnato non è troppo chiaro e neppure scuro o olivastro, saranno adatte tutte le tonalità del rosa, anche quelle più aggressive, incluso i toni del malva e del glicine. Per occasioni particolari però si sconsiglia un abbinamento con gloss troppo glitterati, o varianti metallizzati dei vari rossetti. Un gloss trasparente accompagnerà il colore con discrezione evitando di esagerare con il colore.

Ricordiamo sempre di provare il rossetto prima di acquistarlo, se si tratta di un prodotto di particolare qualità (e quindi non proprio economico) è consigliabile provarlo sull’interno di un dito, che ha il colore simile a quello delle nostre labbra, anziché sul dorso della mano. 

LASCIA UN COMMENTO